2014

Nel 2014, i Relais & Châteaux sono presenti in 64 paesi e raggruppano 520 strutture. 60 Routes du Bonheur, dalle 3 alle 5 tappe alberghiere, costellano il mondo.

Presenza sui supporti digitali gratuiti e disponibili in 6 lingue: iPad, iPhone, Android smartphone e tavolette Android.

« 2014, un anno pieno di slancio proiettato verso l’avvenire, dalla nostra culla, la Francia, nei 64 paesi dove facciamo irradiare la nostra Arte del Vivere. La nostra storia ha quindi un bel futuro.»

Philippe Gombert

 
2014
2013
 
2013

Prime Ville & Dimore di famiglia Relais & Châteaux.


1ª Cena dei Grandi Chef a Versailles: 60 Chef per 650 commensali.

« Finora non c’erano né un luogo né una festa prestabiliti per promuovere la cucina francese. È stato veramente il punto di partenza di un’avventura straordinaria e ormai perenne »

Guy Martin, Grand Chef e Proprietario del Grand Véfour

 
2011
2010
 
2010

Prime destinazioni verso l’Estonia, il Cile, il Perù, il Laos, lo Sri Lanka e Vanuatu.

Prima presenza in Cina.
 
2004
1995
 
Lancio del sito internet Relais & Châteaux. È ormai possibile prenotare online un soggiorno in una Maison Relais & Châteaux.
1992

I Relais & Châteaux sono presenti in 40 paesi.

 
1992
1975
 
1975

Relais & Châteaux accoglie i suoi primi Relais & Châteaux negli USA, in Canada e in Giappone.

« devo dire che l’innesto tra i Châteaux-Hôtels e i Relais de Campagne ci ha messo poco a prendere. Non avevamo nessun interesse a rimanere in Francia ma neanche i mezzi per aprire degli uffici all’estero. Abbiamo cercato in ambito internazionale delle strutture che fossero ambasciatrici della marca »

Jo Olivereau

1975-logo

L’1 gennaio 1975, i Châteaux-Hôtels, fondati nel 1962 da Raymond Thuilier e René Traversac, si associano coi Relais de Campagne e coi Relais Gourmands. Da tale fusione deriva l’associazione Relais & Châteaux che si apre ufficialmente agli albergatori e ai grandi chef desiderosi di vivere e di condividere coi loro ospiti un momento di armonia, una celebrazione dei sensi, un viaggio da leggenda.

« I nostri ospiti devono potersi sentire a casa loro e aver voglia di tornare da amici. Dobbiamo quindi offrire loro, oltre al nostro talento, il nostro sorriso e la nostra disponibilità. »

Alain Rabier, fautore unitamente a Jo Olivereau del ravvicinamento tra Châteaux-Hôtels e Relais de Campagne.

 
1975
1972
 
1972

Nel 1972, due figure emblematiche dell’Associazione, Jo Olivereau e Pierre Troisgros creano i Relais Gourmands e raggruppano gli Chef ambasciatori della gastronomia dell’epoca.

« Senza passione, il nostro mestiere diventa un lavoro forzato! La gastronomia è per il 95 % sforzo e impegno e per il 5 % estro! Qualcosa di provato e riprovato attraverso l’esperienza e i gusti personali »

Pierre Troisgros

1960

Nel 1960, Relais & Châteaux accoglie le sue prime strutture europee.

 
1960
1954
 
1954-route

L’atto di nascita dei «Relais de Campagne» è datato 12 maggio 1954 al Chapon Fin di Thoissey, gestito da Paul Blanc, zio del Grand Chef Relais & Châteaux Georges Blanc.

« L’albergatore, il ristoratore deve lasciare che il cuore si esprima »

Marcel Tilloy

1954-Marcel-Tilloy

Nel 1954, a Marcel Tilloy, organizzatore di spettacoli e proprietario della locanda La Cardinale, viene l’idea di presentare otto locande site tra Parigi e Nizza, fuori città, «dall’accoglienza perfetta, sistemate con eleganza secondo le esigenze dei nuovi tempi, con una buona tavola». Raggruppatesi sotto lo slogan «La Route du Bonheur», queste otto locande scriveranno il primo capitolo nella storia dell’Associazione sul tema dell’Arte del Vivere alla francese.

 
1954